Sponsor | Casale del giglio | Forno Dolce Forno | Scuola Santa maria

Sponsor | Casale del giglio | Forno Dolce Forno | Scuola Santa maria

Ultimi 3 sponsor..

FORNO DOLCE FORNO

Per permettervi di assaporare e comprendere via computer le sue prelibatezze vi posto qualche recensione di tripadvisor.

 

Abbastanza di frequente qui compriamo pane di ogni tipo, pizze assortite, biscotti buonissimi, salumeria di qualità e raffinata. Pane di ogni tipo tutto artigianale e sempre fresco. Il servizio è cortesisissimo ed efficente.

Delizioso forno di alta qualità dal pane sfornato in continuazione ai salumi buonissimi ai formaggi pregiati. Prezzi giusti e simpatia dei lavoratori. Consigliato.

Prima volta a san Giuseppe a Roma e credo che questa cosa va ripetuta anche l’anno prossimo. Sono finito per caso in questa panetteria trovata per caso su Google maps. Tanta scelta di prelibatezze laziali e delle regioni limitrofe. Ma il pezzo forte sono i bignè, al forno e fritti. Prezzi più bassi di quelli visti in giro e qualità assolutamente imbattibile.
Ci tornerei anche subito.

 

Istituto SANTA MARIA

DAL 1889…

L’Istituto, che all’inizio del secolo scorso era situato in una zona storica considerata di periferia (orti lateranensi), attualmente risulta, a motivo dell’espansione urbana al centro di Roma. Esso fa parte del IX distretto scolastico ed è inserito nel sistema nazionale d’istruzione in quanto scuola paritaria (D.M. 28 febbraio 2001).

Fondato nel 1889 per desiderio di papa Leone XIII, diretto e animato dai Religiosi Marianisti, il Santa Maria è un centro educativo scolastico di ispirazione cristiana che si propone di condividere, con la famiglia e la società, l’esercizio del compito educativo.

Con la sua attività didattica ed educativa, l’Istituto partecipa all’organizzazione ed erogazione di un servizio di pubblico interesse concorrendo al progresso civile, morale e culturale con una sua specifica proposta.

Obiettivo principale dell’Istituto Santa Maria è l’EDUCAZIONE intesa come formazione dei giovani alla vita. 

Per raggiungere questo obiettivo, l’educazione perseguita dagli insegnanti è attenta allo sviluppo integrale della persona attraverso l’affinamento del senso critico di ogni studente.

 

Un po di storia..

I fondatori dell’Istituto sono i Religiosi Marianisti sorti in Francia per opera di Giuseppe Chaminade. Nato in Francia nel 1761, verso il 1785 viene ordinato sacerdote.

Nel 1790 durante la Grande Rivoluzione non giura fedeltà alla Costituzione civile del clero. Celebra messe clandestine, approfitta ogni momento per rianimare la vita cristiana.

Nel febbraio 1801, riunisce a Bordeaux dieci giovani (studenti, artigiani, insegnanti). Insieme pregano, cantano, discutono di fede e morale, s’impegnano a diffondere il culto per l’Immacolata. Partendo da loro, padre Chaminade avvia il ripristino della fede in Francia. I laici ne diventano protagonisti. Non dà loro parole d’ordine solenni ma ne fa dei cristiani convinti e convincenti per come sono e come vivono. I dieci diventano presto centinaia. Aprono scuole, visitano i detenuti in carcere, prendono incarichi che lo Stato non riesce ad assolvere. Per il riscatto delle prostitute, fonda un sodalizio femminile con Charlotte de Lamourous.

Nel 1816 con Adele de Trenquelleon fonda le Figlie di Maria.

Nel 1817, dà inizio a una famiglia religiosa: la Società di Maria, formata da sacerdoti e laici, senza abito proprio. Si sviluppa l’attività scolastica, sempre con lo sguardo “rivolto in avanti”. Muore nel 1850.

Giovanni Paolo II nel 2000, proclamandolo Beato, dice: “Egli ricorda ai fedeli il loro dovere di escogitare continuamente nuove modalità per essere testimoni della fede”.

CENTRO CULTURALE

Da circa vent’anni ci si incontra nel Centro Culturale per la “Lectio Divina” sui Vangeli. Gli incontri periodici, secondo un programma stabilito all’inizio dell’anno, sono diretti dal Prof. Stellino Pedrollo, religioso marianista e sono aperti anche agli adulti. Molti sono i genitori che li frequentano.

AULA MAGNA

E’ una grande sala accogliente di cento posti, disponibile per incontri culturali e corsi di specializzazione. Nella parete di fondo è esposta la grande tela di Orlando Serpietri realizzata in occasione del Centenario dell’Istituto (1889-1989).

CHIESA

Inaugurata il 31 maggio 1940, fu realizzata su progetto dell’architetto Giuseppe Nicolosi, ex alunno. Il bellissimo affresco dell’abside, opera di Giorgio Quaroni, anch’egli ex alunno, fu realizzato nel 1957; rappresenta la Madonna in trono col Bambino, circondata da una schiera di santi particolarmente legati alla città di Roma, ai giovani e ai marianisti. Il grande Crocifisso in bronzo è stato donato alla chiesa da Pericle Fazzini.

MUSEO

Il museo di scienze del Santa Maria è molto ricco di materiale di qualsiasi genere ed ha una lunga storia. I religiosi insegnanti di scienze erano in rapporto continuo con altri religiosi di diversi paesi dai quali si facevano inviare materiale. Ma soprattutto la presenza al Santa Maria del prof. Giovanni Onore, ora docente all’università di Quito, ha arricchito il museo dei settori più diversi. Alcuni suoi alunni sono diventati come lui appassionati ricercatori.

TEATRO

Ristrutturato di recente, il teatro del Santa Maria si presenta con uno spazio accogliente e funzionale. E’ composto da una platea di cento posti a sedere ed un palcoscenico con un ampio boccascena e una pedana inclinata in modo da aumentare l’effetto prospettico degli impianti scenografici. L’impianto acustico ed illuminotecnico valorizzano l’intera struttura.

LABORATORI DI INFORMATICA | LINGUISTICI

All’interno dell’Istituto sono presenti 2 laboratori d’informatica utilizzati dalla scuola Primaria/Secondaria di 1° Grado e dal Liceo Classico/Scientifico/Sportivo.
Entrambi sono costituiti da 1 computer centrale collegato a postazioni complete di monitor, tastiera, mouse, lettore DVD, prese USB. In questo modo i docenti hanno la possibilità di interagire, visionare e controllare contemporaneamente l’intero gruppo classe. A completare l’elenco delle attrezzature troviamo la stampante, lo scanner, le casse audio e il proiettore.

LABORATORIO DI FISICA

Fa parte della storia del Santa Maria e gli ex alunni lo ricordano con nostalgia soprattutto quando ripensano alle gradinate ad anfiteatro dalle quali dominavano la scena! Pur nella sua nuova struttura, si pone in continuità con la storia del laboratorio dell’Istituto. A simboleggiare questa storia, nell’aula accanto al ritratto di Galileo Galilei, fondatore di quella che gli storici della scienza chiamano fisica moderna, è presente la foto del prof. Vincenzo Pasquale, religioso marianista che per tanti anni si è impegnato, quale insegnante di matematica e fisica, per il miglioramento e l’ampliamento del laboratorio.

LABORATORIO DI SCIENZE

L’istituto è dotato di un moderno e attrezzato laboratorio scientifico, grazie al quale è possibile guidare i ragazzi nell’esecuzione di esperienze pratiche altamente significative; in particolare, l’utilizzo dello stereomicroscopio e del microscopio ottico permette la graduale scoperta del mondo “invisibile.

MENSA

La mensa del Santa Maria è aperta a tutti gli studenti, in particolare ai ragazzi che desiderano prolungare il loro orario scolastico per motivi di studio o per motivi sportivi. All’inizio di ogni settimana verrà esposto il menù realizzato da un nutrizionista per i cinque giorni successivi. In amministrazione si acquista un buono che verrà presentato nell’ora di pranzo. Per gli alunni con intolleranze alimentari è necessario presentare il certificato medico.

CENTRO SPORTIVO

Il centro sportivo Santa Maria è un impianto polifunzionale adeguato alle esigenze di singole persone e famiglie, con grande scelta di sport per piccoli e grandi, corsi e attività amatoriali, squadre agonistiche. Il centro è affiliato a varie Federazioni Sportive Nazionali ed Enti di promozione sportiva per le singole attività. Potrai scegliere tra:

– piscina per nuoto, pallanuoto, potenziamento, acquagym, sincro;

– palestre per ginnastica, basket, volley, danza, karate, posturale;

– campi da gioco in erba sintetica per calcetto, tennis.

Casale del Giglio

Il 5 Marzo 1914, in Amatrice, con Atto Notaio Onofri Giovanni di L’Aquila, Emidio, Isidoro ed Antonio Santarelli costituiscono la “Ditta Berardino Santarelli & Figli”, che porta il nome del Fondatore Berardino, Mercante di Vino.

Negli anni successivi, i suoi tre figli si trasferiscono a Roma, aprendo il primo “Vini & Olii” in Piazza Capranica 99, nel cuore della Città.

Con il passare degli anni, la Ditta si sviluppa, aprendo in diverse zone della città, altri 11 “Negozi di vendita”.

Berardino Santarelli

Dino Santarelli, figlio di Emidio, nel 1955 fonda a Roma la “Santarelli S.p.A.”, dedicandosi all’imbottigliamento dei Vini tipici del Lazio, esportati anche all’estero, in particolare in Canada.

Nel 1967, Dino Santarelli, affascinato dall’Agro Pontino, crea “Casale del Giglio”, a Le Ferriere, non lontano dall’antica Città di “Satricum”, in provincia di Latina circa 50 Km a sud di Roma.

Questo territorio rappresentava, rispetto ad altre zone del Lazio e ad altre Regioni d’Italia, un ambiente nuovo, tutto da esplorare dal punto di vista vitivinicolo.

Nello stesso periodo, i “Vini & Olii” vengono ceduti, ad eccezione di quello di Piazza Capranica che, da Enoteca, viene trasformato in Ristorante, ancora di proprietà della Famiglia.

Dino Santarelli

A partire dagli anni ’90, il figlio Antonio, seguendo l’intuito paterno e avvalendosi della collaborazione del giovane Enologo trentino Paolo Tiefenthaler, svilupperà un intenso progetto di ricerca e sperimentazione, che ha condotto a ragguardevoli risultati.

I Vini di “Casale del Giglio” hanno così conquistato, come primo, il mercato romano e laziale, per poi estendere la loro presenza a livello nazionale ed estero.

Antonio Santarelli

About The Author

Francesca.effe

No Comments

Leave a Reply