Immobilismo o movimento. Ti adatti agli stereotipi o ti rispetti?

Immobilismo o movimento. Ti adatti agli stereotipi o ti rispetti?

OBBLIGO O VERITÀ?

FRECCIA DEL CONFORMISMO

START agli stereotipi

Sveglia.

Caffè.

Traffico.

Caffè.

Ufficio.

Caffè.

Lavoro.

Coffe-break.

Ufficio.

Caffè.

Traffico.

Caffè.

Casa.

Caffè..

…innumerevoli caffè…

REPEAT agli stereotipi

FRECCIA DEL CONFORMISMO

Ma a te piace realmente il caffè?
Ci tiene davvero tutti svegli o per molti è solo uno stereotipo?
Ti hanno sempre detto che il caffè dà energie e distoglie dall’ abbiocco, che bisogna studiare per trovare un buon lavoro, creare una famiglia con tanti figli, avere un cane, comprare una casa in campagna e godersi la pensione.
Ma è davvero questa la verità? Corri per tutta la vita per raggiungere degli obiettivi ma non ti fermi mai a riflettere;  Li hai scelti tu o ti sono stati imposti dalla massa?

D’altronde l’uomo non è altro che un animale sociale, un animale che appartiene ad un gregge e solo li si sente al sicuro, compreso. E’ legato profondamente alle logiche del branco, necessita di approvazione, di sostegno e riconoscimento in ogni sua azione.

Omologazione sociale: un problema da affrontare fin dalla scuola.

Chi non ha mai sognato di avere un professore come John Keating, alias Robin Williams, nel film “L’attimo fuggente“!! Sicuramente un professore fuori dagli schemi, non omologato al modello dell’insegnante “tipico”, che come scopo ha quello di insegnare ai ragazzi a vivere lontani dai luoghi comuni e di affrontare la vita senza pregiudizi. Secondo il professor Keating  i suoi giovani alunni non sanno distaccarsi dagli stereotipi; inconsciamente intrappolati in una ragnatela tessuta dal conformismo sociale tutti marciano come da lui richiesto tranne un giovane, Charlie Dalton, interpretato da Gale Hansen, che esercita il suo diritto di non camminare.

omologazione sociale

Tu sei una persona diversa che vuole essere uguale. E questo, dal mio punto di vista, è considerato una malattia grave.

Paulo Coelho, Veronika decide di morire, 1998

Vivi la tua vita accettando passivamente degli schemi, li rispetti e li consideri come “la retta via” per non sentirti diverso.

C’è chi dice che il diverso sia quello sbagliato, chi invece crede sia quello speciale…

About The Author

Francesca.effe

No Comments

Leave a Reply