Artista | Maria Laura Balestra

Artista | Maria Laura Balestra

Maria Laura Balestra

 

 

Maria Laura Balestra è nata a Napoli e vissuta tra la Toscana e Roma dove attualmente risiede e lavora.

I suoi studi sono tutt’altro che artistici, ma la passione per il disegno, manifestata fin da piccola, le esperienze di lavoro nel cinema e i tanti viaggi che arricchiscono il suo bagaglio culturale ed emozionale, la portano ad approcciarsi alla pittura.

Inizia il suo percorso artistico nel 2004 frequentando un corso di acquerello, ma questa tecnica troppo “delicata” cede presto il passo ad una pittura materica su tele di grandi dimensioni costruite personalmente utilizzando vecchi tessuti d’arredo e  di costumi teatrali, impastando gli acrilici con sabbia e gesso che stende su stoffe  preziose, passamanerie, filati e pelle che si increspano e si offrono a luci ed ombre naturali, vestendo le sue figure di guerrieri, ragazzi ma soprattutto donne, quasi sempre Africane di varie etnie.

Maria Laura si immedesima; il suo messaggio è quello di una profonda empatia con i suoi personaggi che colpiscono con i loro sguardi di un vissuto senza speranze, che sembrano denunciare la precarietà della loro esistenza, ma sono anche lucidi di orgoglio e dignità!

Nel 2009 inizia l’attività espositiva in collettive in Toscana, a Roma e a Milano.

Dalla fascinazione per l’Africa e dall’incontro con il fotografo Giancarlo Crocicchia, nasce la mostra Tangibile-Immaginario (Nettuno Forte Sangallo, Agosto 2011) nella quale l’artista rielabora in modo personale le foto di uno dei tanti reportage di Giancarlo in Etiopia.

Altra mostra importante è Metamorfosi (Roma Spazio 85, Maggio 2014) un omaggio ai capolavori di grandi maestri del passato, reinterpretati dall’artista ritraendo modelle africane nei panni di Donne e Madonne che continuano ad affascinare da secoli.

Nel 2018 Maria Laura realizza, insieme alla figlia Noa Tahita, un grande murale per il “Miglio d’Arte” a Roma.

Le sue opere sono presenti in molte collezioni private in Italia e all’estero.

About The Author

Francesca.effe

No Comments

Leave a Reply